8 MARZO 2021 – ORE 21:00 – CRISTINA GARZONE, MEMORIE DI SGUARDI…DI GENTI, LE MIE FOTO DA CONCORSO
La fotografia che ci riporta immagini ed emozioni colte nei luoghi viaggiati è uno degli ambiti più praticati dai fotografi amatoriali. Abbiamo numerosi esempi di come autori diversi hanno fatto un percorso evolutivo attraverso questa esperienza fotografica e culturale, che li ha portati nel corso degli anni ad affinare uno stile personale.
Con Cristina Garzone vedremo una autrice appassionata viaggiatrice che ha saputo cogliere notevoli successi nei concorsi di tutto il mondo con le sue fotografie, al punto di essere la prima donna italiana a fregiarsi del titolo di MFIAP -Maitre FIAP, il massimo che la Federazione Internazionale dell’Arte Fotografica concede a chi ha conseguito i massimi livelli di distinzioni come riconoscimento all’opera complessiva dell’autore nell’ambito della fotografia artistica.
Ci sono autori che sanno distillare la bellezza e riportarla a noi e Cristina è uno di questi autori. Con le sue immagini Cristina ci offre un affresco di bellezza universale, delle persone, delle architetture, del contesto, del paesaggio, dell’intimità domestica, dello sguardo, della Fede.
Riportiamo un commento di Fulvio Merlak sull’opera di Cristina Garzone: “le sue fotografie traspaiono serene e rassicuranti, pur rappresentando, molto spesso, situazioni di indigenza e ristrettezze materiali. Cristina non cerca mai lo scatto esplicito e sconcertante. Non insegue la rappresentazione del dolore e della sofferenza. Lei ama immergersi completamente nella realtà che intende rappresentare; ama il contatto con la gente, predilige approcciarsi ai suoi soggetti i n modo semplice, genuino, senza forzature, senza voler stravolgere la realtà a beneficio di qualche effetto tanto eclatante quanto fittizio”.
Cristina Garzone nasce a Matera e risiede in provincia di Firenze, si dedica da anni alla fotografia amatoriale con predilezione per il reportage. Nel 2000 frequenta il “Centro Sperimentale Di Fotografia” di Prato. Attualmente è socia de “Il Cupolone” BFI-CAFIAP di Firenze dove ha rivestito la carica di vice presidente dal 2013 al 2016, e del Sille Sanat Sarayi di Konya in Turchia . E’ socia onoraria di Circoli e Gruppi Fotografici nazionali e internazionali.
Invitata a partecipare a competizioni fotografiche italiane ed estere ha conseguito, negli anni, innumerevoli riconoscimenti nei più importanti concorsi internazionali fra cui:
nel 2010, il 1°Premio nel concorso “3° Emirates Photographic Competition” in Abu Dhabi.
Recentemente ha conquistato il Grand Prize nell’8a edizione dell’“Emirates Award of Photography” in Abu Dhabi, prima assoluta fra 8500 partecipanti di 58 paesi con 36000 foto in concorso, presentando il portfolio “Pellegrinaggio a Lalibela”.
A Ottobre 2019 è risultata miglior autrice fra 3234 partecipanti e 11500 foto nel concorso “Skylife International Contest” organizzato dalla compagnia aerea Turkish Airlines.
Sul territorio nazionale, sono innumerevoli i premi meritati, negli anni, per la sua partecipazione, ne danno testimonianza le sue opere pubblicate sui cataloghi ufficiali delle manifestazioni.
Con la scelta di sue immagini da parte di commissioni preposte, ha contribuito ai successi della nazionale italiana di fotografia nelle competizioni Internazionali della Fiap, precisamente:
Ad Andorra nel 2005 ha fatto parte della squadra Italiana che vinse il campionato del mondo.
Ad Aprile 2010 una sua foto ha fatto parte della squadra nazionale a cui è stata assegnata la medaglia d’oro per il portfolio “Gli Sguardi dei Bambini del Mondo” a Dundalk in Irlanda.
A Singapore 2011, gran premio per il 60° anniversario della Fiap “Les enfants du monde”.
Nel 2011 in Belgio, una sua foto ha fatto parte della squadra vincitrice della 26° Coppa del Mondo per immagini proiettate.
Nel 2012 Medaglia d’oro nella 31ma edizione “Biennal B&W” in Spagna. Nel 2013 in Lussemburgo, conquista la medaglia d’oro nella 27° Coppa del Mondo per immagini proiettate “Modern Architecture”.
Nel 2014 in Italia, Coppa del mondo per immagini proiettate “Amicizia e solidarietà”.
Nel 2015 in Indonesia, medaglia d’oro 28° edizione di “Projected Images biennal” dove, singolarmente, una sua immagine meritò la medaglia d’argento individuale.
Nel Dicembre 2016 col suo club di appartenenza, “IL Cupolone”, ha conquistato la medaglia di Bronzo ed un premio individuale nell’ 11° FIAP Club’s World Cup.
In virtù della popolarità acquisita in campo nazionale ed estero, è sempre più spesso chiamata a far parte, in veste di giurata, di competizioni fotografiche, le più prestigiose.
Molteplici sono le onoreficenze che le Federazioni della fotografia, la nazionale Fiaf e l’internazionale Fiap, le hanno riconosciuto, segnatamente:
Nel 2010 le è stata conferita l’onoreficenza AFIAP (Artiste de la Federation Internationale de l’Art Photographique) Fiap.
Nel 2011, ha conseguito l’onorificenza di EFIAP ( Excellence FIAP ).
Nel 2011 la FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) le ha conferito l’onorificenza di AFI (Artista della Fotografia Italiana).
Nel 2013 le è stata conferita l’onorificenza di EFIAP/b.
Nel 2015 le è stata conferita l’onorificenza di EFIAP/s.
Dal Dicembre 2015 è entrata a far parte della GPU “ GLOBAL PHOTOGRAPHIC UNION “ e le è stata assegnata l’onorificenza 3 CROWNS e VIP 3.
Nel 2017 ha conseguito l’onorificenza EFIAP/g.
Nel 2018 le è stata conferita l’onorificenza EFIAP/p (prima donna fotografa italiana ad aver raggiunto questo traguardo).
Ad Aprile 2020 le è stata conferita la più alta onorificenza della fotografia internazionale MFIAP (Maitre de la Federation Internationale de l’Art Photographique), ancora una volta mantiene il primato in Italia ad essere la prima ed unica donna fotografa italiana ad aver conseguito un titolo così importante.
Il 1° Febbraio 2021 le è stata conferita l’onorificenza EFIAP/d1(Excellence FIAP Diamant 1)
Sue mostre personali sono state invitate in Italia e all’estero
Nella prima edizione di “Albenga International Photography” del 2014 è stata la principale autrice con due sue mostre personali. In quell’occasione le fu conferito il premio Zonta International Club di Alassio, mentre nella seconda edizione di “Albenga International Photography” del 2016 fu nominata Direttore Artistico della manifestazione stessa.
Maggio 2016 è invitata con una sua personale alla più importante manifestazione fotografica Svizzera “Photo Muensingen 2016”.
Ottobre 2016 ha il vernissage di una sua mostra a Salisburgo (Austria).
Salisburgo (Austria).
Nel 2018 è stata invitata nella città di Matera dal Comitato Maria SS. Della Bruna ad esporre due sue mostre “Misticismo Copto” e “Matera in Cammino: Tra Fede e Cultura”, per Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019, presso l’ex Ospedale San Rocco.
La mostra “Matera in Cammino: Tra Fede e Cultura” è stata richiesta anche a Salisburgo (Austria) dal Salzburger Fotoklub, in occasione della manifestazione congiunta Italia-Austria per la celebrazione di San Ruperto patrono della città, in questa occasione è stata nominata socia onoraria del Fotoclub più antico d’Austria.
Nel 2015 una sua immagine è stata scelta per fare parte della 1° Mostra delle autrici Mondiali insignite con onoreficienza FIAP, il “Fiap Females Photographers” tenutasi a Muscat in Oman, dove è invitata come ospite d’onore per rappresentare la Nazionale Italiana. Le sue immagini, che sono state proiettate nell’Aula Magna dell’Università di Muscat ai fotografi Omaniti, fanno parte di reportage dei recenti viaggi in diverse Regioni del mondo da lei visitate.
Sue foto sono apparse su copertine di riviste e pubblicazioni varie, altresì inserite in monografie di varie argomentazioni e per la pubblicità.
Nel 2014 la Rivista “DOVE” Del Gruppo Rizzoli Corriere della Sera, pubblica una sua foto realizzata a LALIBELA.
Nel febbraio 2020, nella città di Albenga, viene presentato il suo volume “MISTICISMO COOPTO”, relatore e presentatore il Prof. Paolo Tavaroli, presidente del Circolo Fotografico S. Giorgio sempre di Albenga.
In una sua recente intervista, ha spiegato così la sua fotografia: “Quello che mi è sempre piaciuto ritrarre con i miei scatti sono le persone, che si trovano nel loro ambiente dove vivono, lavorano, studiano, pregano etc., per riuscire in questo, ho bisogno di avvicinarmi con pazienza ed umiltà e provare a stabile un rapporto amichevole con i soggetti, farli sentire sempre a loro agio, cercando di catturare la loro migliore espressione, che poi è sempre quella più naturale, nella loro dignità e mai nelle tragedie. “
L’accostamento del colore in ogni sua eccezione nei vari contesti etnici, sono gli elementi che motivano Cristina Garzone a continuare la ricerca di nuovi particolari di vita quotidiana nel segno della buona fotografia.
Per i propri reportage predilige usare fotocamera Canon Eos 5D Mark III e Canon 6d; obiettivi 24-105, 24-70mm f 2.8, 50mm. f 1.4, 85mm f1.8 e 70-200mm f 4.
www.cristinagarzone.it
garzonecristina@gmail.com
La serata verrà registrata ad uso interno
Entra nella riunione in Zoom
ID riunione: 704 325 9840
Passcode: 5Fd1cK
Mostra meno
error: Content is protected !!