3/2/20 – ore 21:00 – FOTOGRAFIE ED ALTRE STORIE
Il fotografo Raoul Iacometti e lo scrittore Carlo Negri ci presenteranno il loro progetto “Fotografie ed altre storie” dove parole e foto prendono senso intrecciandosi tra di loro.
 
Un dittico è l’unione di due immagini, talvolta apparentemente incongrue tra loro, che affiancate suscitano un emozione, evocano un ricordo o raccontano una storia.
Allargando il concetto, dittici di successo ce ne sono nella vita di tutti i giorni, basti pensare alle seppie con i piselli: le prime vivono in fondo al mare ed i secondi stretti stretti nell’abbraccio del baccello, ma che uniti stanno bene a tal punto che Achille Campanile ne
scrisse un geniale racconto.
L’incontro di Raoul e Carlo lo possiamo definire uno di questi felici dittici.
Il primo fotografo di respiro internazionale, il secondo scrittore, autore e regista, che un giorno si sono trovati, un po’ per caso, un po’ per attrazione magnetica, a fantasticare dei loro sogni, scoprendo che molti erano simili.
Due mondi simili ma distanti che sfiorandosi hanno creato qualcosa di nuovo.
 
note sugli autori
RAOUL IACOMETTI
 
nato a Milano nel 1961, svolge l’attività di fotografo free-lance alternando la ricerca personale al lavoro commerciale in diversi settori: reportage di documento e socio-umanitario, fotografia industriale e d’interni, eventi, danza e ritratto. Le sue fotografie sono pubblicate su riviste, quotidiani e libri, sono utilizzate per cover/booklet di CD di musicisti italiani e stranieri. Ha ricevuto molti riconoscimenti nei più importanti contest nazionali ed internazionali.
Tiene corsi base e avanzati di fotografia e workshop fotografici in tutto il territorio su diverse tematiche tra le quali ritratto, danza, street-photography e iPhoneography.
Sue fotografie fanno parte dell’Archivio Storico Fotografico della Fondazione 3M, dell’Archivio Fotografico Italiano ed altre importanti collezioni private.
Nel maggio 2015 riceve l’onorificenza di “Autore dell’Anno 2015” dalla Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche, con la pubblicazione di “Storie”, un libro che contiene alcune delle sue fotografie più conosciute.
CARLO NEGRI
 
nato a Milano il 1° maggio 1974 è un autore televisivo, drammaturgo e scrittore italiano.
Muove i primi passi artistici nel mondo della prestigiazione. Dopo aver calcato per qualche anno le scene come “mago”, passa al teatro e come attore interpreta qualche replica nella commedia “Sbarlusc” di e regia Giulio Baraldi, nella parte di Rino. La parola e la risata sono la sua vera passione, quindi la sua carriera si divide in due grandi filoni: la scrittura e la comicità.
Come artista comico, oltre a frequentare svariati laboratori di cabaret, approda alla tv nella trasmissione televisiva “Caffèteatro Cabaret” su Rai 2, nel ruolo di presentatore/voce fuori campo. L’anno dopo (2007) interpreta la fiction “Andata e  ritorno” di Rai 2, nella parte di uno dei tre boy scout con Salvo Spoto e Francesco Rizzuto. Poi arriva Odeon TV, dove lo vediamo come conduttore nelle trasmissioni “Hotel 30 stelle”, “Lombardia, avanguardia per tradizione” e “Basta un poco di zucchero”. Lo si può vedere anche in una piccola parte nella trasmissione Cuork su LA7, nei panni di un pluridivorziato. Ma è la scrittura la sua vera passione.
Come autore televisivo, Carlo ha scritto le trasmissioni “Caffèteatro Cabaret” su Rai 2, “Co co comici” e “Basta un poco di zucchero” per Odeon tv, “Il cinque du Cirill” Rai 3, “Container”, “Risollevante” “Razza Ridens” su SKY Comedy Central e “Saturday night live” Italia 1.
Come drammaturgo ha scritto per il teatro: “Classe ‘67” e “Tale e quale a me” di Gabriele Cirilli, “2” con Stefano Gorno e Franco Bocchio, “I Promessi Sposi 2, la vendetta” con Salvo Spoto, “Un po’ di me”, “Del mio meglio” e “Confessioni d’estate” di Giuseppe  Giacobazzi.
Ha preso parte, come autore, al progetto “Ti aspetto fuori”, dove all’interno del carcere di massima sicurezza di Opera (Milano), si è cercato di “insegnare” la comicità e il cabaret a 15 detenuti, per portarli poi ad esibirsi sul palco del locale “Zelig” di Viale Monza 140 Milano.
Per l’editoria ha collaborato come critico musicale per riviste come ”Beat press”, aveva un editoriale comico su “G magazine” rivista sul mondo del Texas hold ‘em e curava la pagina musicale e un suo appuntamento comico su “Playboy Italia”.
È alla pubblicazione del suo primo romanzo dal titolo “Odore di mare, fil di ferro e gelsomini”, edito da ABEditore.
error: Content is protected !!