Marchetti Vittorio

Nato a Milano nel 1958, ho vissuto nella periferia Milanese fino al 1987, poi mi sono trasferito in provincia a Mediglia.

La mia passione per la fotografia, tutt’oggi ancora ben radicata in me, è nata intorno ai primi anni ’80 per caso, parlando con altri amici già interessati, che mi hanno rivelato questa stupenda realtà.

Iniziai come autodidatta con una macchina fotografica di famiglia a telemetro e rullino in bianco e nero; imparai a sviluppare i negativi e poco dopo stampai le mie prime foto. Appena fatta la pratica necessaria, comprai la mia prima reflex.

In quegli anni io, insieme a dei miei amici, scoprimmo l’esistenza del Circolo Fotografico Milanese, che aveva sede presso il Circolo A. Volta in via Giusti 16 a Milano, a cui ci iscrivemmo dal 1982 al 1984 (facendo parte, contestualmente, alla FIAF).

Grazie al CFM, al tempo frequentato da personalità di spicco come Fantozzi, Finocchiaro, Tucci Caselli, Magni, ho avuto l’opportunità di partecipare a diverse mostre, come quella svoltasi all’Arengario di Milano nel 1984.

Non sono mai stato un fotografo concentrato su un’unica tematica: mi è sempre piaciuto osservare il mondo e le sue molteplici realtà, che mi hanno permesso di spaziare, nella mia esperienza personale, all’architettura al paesaggio, dal reportage giornalistico per piccole testate agli eventi sportivi. Di certo, non escludo di aver trattato la fotografia commerciale, principalmente cerimonie, still life e moda.

Dal 2008, dopo un periodo di inattività, ho deciso di riprendere in mano la macchina fotografica ed entrare in contatto con il digitale, approcciandomi a un mondo completamente diverso. Dal 2018 sono tornato al CFM con l’idea di confrontarmi con situazioni e mentalità fresche e, soprattutto, con la possibilità di imparare tutto ciò che la fotografia può offrire.

 

PRINCIPALI PORTFOLI REALIZZATI

 

 

MYANMAR – 2019

Racconto di viaggio

 

 

 

Pagoda Hsinbyume in Mingun, Mandaly

 

 

 

Monaco

 

 

 

Ritratto di contadina

 

 

 

La filatura della seta ritratto operaia, Lago Inle

 

 

 

La filatura della seta, Lago Inle

 

 

 

POLE ATTITUDE – DANCE & FITNESS – 2018

La danza acrobatica aerea è una disciplina che permette di divertirsi, di tonificare, di sfidare la paura dell’altezza e di rafforzare l’autostima riuscendo a fare figure che non avremmo mai pensato di poter svolgere. I due attrezzi su cui si lavora sono il cerchio e il tessuto.

 

 

 

Alice, tessuti aerei 1

 

 

 

Alice, tessuti aerei 2

 

 

 

Alice, tessuti aerei 3

 

 

 

Alice, tessuti aerei 4

 

 

FOTO SINGOLE

 

 

2019 – Piazza Gae Aulenti, Milano

 

 

 

2016 – Lago di Garda

 

 

 

1982 – Milano

 

 

 

1983 – Via De Cristoforis, Milano

 

 

 

1982, Piazza del Duomo, Milano

 

 

error: Content is protected !!