Crippa Fabrizio

Fabrizio Crippa nasce a Milano nel 1972.
Si avvicina al mondo della fotografia fin da giovane grazie al padre dal quale riceve la stessa passione.
La semplice passione per la fotografia diviene una vera e propria sfida il cui obiettivo è quello di riuscire a trasformare in immagine quello che si concretizza nella sua mente alla visione di tutto ciò che lo attrae.
Quando capisce che ormai ciò che i suoi occhi vedono viene convertito in luci e ombre, stop e diaframmi, si iscrive ad un corso di fotografia tenuto dal fotografo professionista milanese Enrico Magri il quale conferma le sue pulsioni e rafforza ancor più la sua sfida alla ricerca dello scatto in grado di trasformare la sua visione in messaggio fotografico artistico e comunicativo.
La sua idea di fotografia non si limita al preservare dal trascorrere del tempo un volto, un paesaggio, un ricordo ma è anche il voler condividere le culture di altri popoli, i loro sguardi e le loro tradizioni colte dal suo occhio fotografico. Viaggiare alla volta dei paesi e luoghi più remoti del mondo diventa così la sua più grande passione e il voler trasmettere le proprie emozioni il suo obiettivo.
Ha partecipato con successo a diversi concorsi fotografici e realizzato diverse esposizioni.
Le sue foto di viaggio sono state esposte nel 2016 e nel 2017 in tutte le date italiane del noto Festival dell’Oriente e in numerose altre mostre riscuotendo notevole successo.
Si occupa personalmente della fase di post-produzione e tiene corsi di fotografia e dei più diffusi software fotografici.
Ha realizzato due libri illustrati intitolati “La mia India” e “Tribal India” (2016)

fabriziocrippa.it

colorsofindia.it

facebook.com/fabriziocrippaphotography

instagram.com/fabriziocrippa_photography

FOTO SINGOLE

 

2019 – “Bull jumping ceremony”, Tribù Hamer – Valle dell’Omo (Etiopia)

 

2017 – “Daily life in Korcho”, Tribù Hamer – Valle dell’Omo (Etiopia)

 

“Daw Yaw Shen, 91 anni”, Tribù M’Kaan, Mindat, stato del Chin – Myanmar

 

 

2017 – “Monte Popa”, uno dei luoghi sacri più importanti del Myanmar

 

2017 – “Fisherman”, Lago Inle – Myanmar

 

 

2017 – “Shwe Yan Pyay Monastery”, Myanmar

 

2018 – “Chefchaouen”, la città blu – Marocco

 

2017 – “U Bein bridge”, Myanmar

 

2017 – “Hsinbyum, la pagoda bianca”, distretto di Mingun – Myanmar

 

2019 – “Karo child”, Etiopia

 

2019 – “Karo warrior”, Etiopia

error: Content is protected !!